Formentera

(Breve introduzione)

Isola appartenente all'arcipelago delle Baleari (Spagna);il cui profilo orografico risulta quasi totalmente pianeggiante e vede nell'altopiano della Mola (192mt) il punto più elevato.

Inizialmente fu un florido insediamento romano dedito alla coltivazione del frumento (alimento da cui prende il nome), che sfrutto sino all'esaurimento le falde acquifere dell'isola.

Oggi la popolazione residente è molto contenuta e si aggira sui 10.000 individui, ma nel periodo turistico cresce a dismisura a causa della sua bellissime spiagge e del mare.

Riporto di seguito le cose più importanti, per gli approfondimenti vi invito poi a leggere le sezioni/pagine dedicate.  

Quando andare

Il clima è mediterraneo con latitudine corrispondente alla Sicilia, quindi il periodo bello va da primavera ad inizio autunno. Considerate che all'inizio della primavera il clima è un po più freddo per i bagni e che potrebbero esserci più precipitazioni, stessa cosa sul finire dell'estate.

Io ho scelto il periodo di Luglio perché: il tempo è bello, ma meno caldo di Agosto; prezzi ed afflusso turisti sono più contenuti non essendo ancora alta stagione.

Quando prenotare

Se volete visitare e vivere l'isola senza svenarvi troppo e se non siete amanti delle calche di turisti italiani, i mesi giusti per andare possono essere Giugno o Luglio.

Per tenere bassi i costi ovviamente il periodo non basta, bisogna prenotare con un bel anticipo (almeno 6/7 mesi), io avevo preso un volo conveniente il dicembre precedente e prenotato su booking.com la sistemazione più conveniente che ho trovato a Gennaio, poi anche monitorando il sito molto spesso, non ho mai trovato qualcosa di così conveniente.

Se per i voli credo di essermi mosso per tempo, perché erano stati messi da poco; invece per il residence è stato sicuramente un po tardino, perché per la fascia di prezzo che cercavo e la location c'era solo quello che ho prenotato.

Come arrivare

Per arrivare a Formentera è necessario prendere quasi tutti i mezzi che esistono:

  • Treno, se non siete fortunati d'abitare in una città con aeroporto lowcost, conviene prenotare un posto in treno andata e ritorno per arrivarci.. quindi io ho fatto Genova - Milano Centrale;
  • Pulman Milano Centrale - Orio al Serio;
  • Arereo Orio al Serio - Ibiza;
  • Autobus aeroporto Ibiza - banchina traghetti;
  • Traghetto Ibiza - Formentera;
  • Autobus per raggiungere il residence.

Al ritorno ovviamente ho fatto la trafila inversa.

Dove dormire

Per scegliere dove dormire è bene capire che tipo di vacanza si vuol fare, quindi qual è la compagnia e quanto ci si vuol spostare, quale mezzo di trasporto usare e quale tipo di sistemazione si desidera; ovviamente la soluzione più comoda è anche quella più costosa; tuttavia è quella che vi consiglio: Es Pujol; essendo l'isola non molto grande è possibile raggiungere la parte opposto in meno di un'ora con uno scooter 50 ed alla sera è il centro con più vita sull'isola, quindi non è necessario spostarsi tutte le sere.

Esistono location più economiche? Certo! Tutte però se si vuole un po uscire alla sera non offrono quasi nulla e ci si deve spostare:

  • La Savina, è all'arrivo dei traghetti, sicuramente comodo all'arrivo ed alla partenza, ci sono delle bancherelle e qualche negozio/locale, ma no è proprio "turistica", non ha spiagge raggiungibili a piedi
  • Sant Ferran de ses Roques, centro abitato appena sopra Es Pujol, che però non è comunque raggiungibile a piedi, è situato nell'entroterra, quindi niente mare, però ha una piazza molto carina e alcuni ristoranti interessanti
  • San Francesco Xavier, è sicuramente il centro più grosso dell'isola, quindi è più fornito di negozi e quant'altro, ma come Sant Ferran è situato nell'entroterra quindi bisogna spostarsi per raggiungere il mare
  • El Pilar de la Mola, alla sera un po di vita c'è, ma è nell'estremo sud dell'isolo sull'altopiano, quindi lontano da tutto e dal mare
  • Es Calò de Sant Augustì, situato al centro dell'isola verso nord, ha alcune spiagge carine raggiungibili anche a piedi, ma alla sera non c'è nulla almeno che non restiate in albergo, ma è comunque un centro minuscolo
  • Mary Land, zona al centro sud dell'isola all'estremo sud della lunga spiaggi di Migjorn, consigliata se su vuol stare in grandi complessi turistici,  è comunque scomoda per visitare qualsiasi altro posto
  • Platja de Migjorn, situata nella parte centro sud dell'isola e contrapposta a Mary Land, non offre molto, qualche albergo e nessun vero centro abitato.

Ribadisco il posto migliore è sicuramente Es Pujol per avere tutto a disposizione, seguito da Sant Ferran e San Francesco Xavier se si è disposti a muoversi (almeno un poco) alla sera per andare ad Es Pujol, in coda La Savina, perché potrebbe essere ancora più economico, ma si è nel porto, lontano dalle spiagge e non è un centro molto turistico (nel senso di bello); il resto lo ritengo molto scomodo.

Come spostarsi

I mezzi di trasporto sull'isola sono essenzialmente tre:

  • scooter/quad: sicuramente il mezzo migliore è lo scooter (indipendentemente dalla cilindrata), le strade non sono mal tenute quindi il quad è assolutamente inutile, perché non potrete usarlo per addentrarvi da nessuna parte e sarà solo più difficoltoso da parcheggiare
  • auto: se potete farne a meno la sconsiglierei, il parcheggio non è così facile ed almeno che non siate una famiglia la ritengo inutile.
  • autobus: sconsiglio anche loro, perché non sono così frequenti
  right_arrow.png
© 2018 Dardano Roberto