La cucina portoghese non è tra le più elaborate e varie che esistano, sicuramente al confronto di quanto siamo abituati in italia (o almeno questo è il mio parere), ma sicuramente è una cucina molto sana che si basa sul pesce, poco olio e verdure bollite; sicuramente questo è riduttivo, ma vediamo qualche piatto che potrete trovare:

  • Pasteis de bacalhau, frittelle di baccalà impanate e fritte. Un must in città e che troverete ovunque, ci sono attività che producono e vendono esclusivamente queste frittelle. Consiglio oltre che come antipasto e prenderne come aperitivo insieme ad un bicchiere di vino bianco (Ricetta);

    PasteisDeBacalhau.jpg

  • Arroz de Marisco, riso con molluschi, crostacei e verdure dominato; è uno dei piatti forti e presentato in tutti i ristoranti;

    ArrozDeMarisco.JPG

  • Sopa caldo verde, è una zuppa di cavolo calda arricchita spesso con pezzetti di carne o salsiccia, generalmente servita ad inizio pasto, in modo da aprire lo stomaco per il resto del pranzo/cena;

    SopaCaldoVerde.jpg

  • Sardinhas assadas, le sardine sono una pietanza molto comune in tutto il paese, queste in particolare sono semplicemente cotte alla brace ed in genere è il piatto forte della gesta di Lisbona (12/13 Giugno), perché molto saporite e veloci da preparare, in genere vengono servite con verdure bollite e/o pane;

    SardinhasAssadas.jpg

  • Bacalhau á Brás, il baccalà è senza ombra di dubbio alla base di una infinità di piatti portoghesi.. questo è solo uno dei mille modi per cucinarlo, la ricetta classica è composta da filetti di baccalà sbriciolati insieme a patatine fritte, uova, prezzemolo e cipolla (Ricetta);

     

    BacalhauABras.jpg

  • Polvo à Lagareiro, polpo stufato in pentola e poi grigliato, servito con una salsa a base di olio, prezzemolo e aglio e poi accompagnato da patate novelle cotte al forno;

    PolvoALagareiro.jpg

  • Touchinho do ceu, un dolce che non ho provato, ma costituito da uova, zucchero e mandorle

    ToucinhoDoCeu.jpg

  • Pasteis de Nata (detti anche Pasteis de Belem), è il dolce più importante e famoso della città, varie pasticcerie si contendono il titolo della ricetta più buona, sono tortine fatte da più sfoglie friabili ripiene di crema, possono poi essere coperte di zucchero a velo o cannella a seconda dei gusti. Se dopo averli provati ve ne innamoraste e voleste farli voi stessi potete provare questa Ricetta !!! Per il momento però le due pasticcerie che vi consiglio sono:
    • Pastéis de Belém, è una delle più antiche e non si trova in centro, per raggiungerla potrete ad esempio prendere l'autobus numero 15 ed abbinare l'assaggio alla visita del Monasteiro dos Jerònimos ed al Monumento alle Scoperte. Le fermate sono tante e sarete sicuri di essere arrivati sia perché l'autobus si svuoterà sia perché vedrete negozio con le tende blu ed una coda sempre bella tosta; qui potrete cercare sia di sedervi al bar che prendere una confezione d'asporto, io vi consiglio la seconda alternativa, perché la coda scorre piuttosto veloce, spostandosi poi al parco o al Monumento alle Scoperte per mangiarli in tranquillità. La pasticceria dispone anche di un proprio sito di cui vi lascio il link, ma purtroppo non dispone della traduzione in italiano.
    • Manteigaria, questa pasticceria si trova in centro, qui potrete sia assaggiare questo dolce che guardare per bene la preparazione. Vendono solo questo ed al massimo potete aggiungere un caffé con il quale si abbinano benissimo.

      PasteisDeNata.jpg

Bere

Durante il viaggio non ho approfondito più di tanto, ma non ho colto una vera eccellenza, quello che posso consigliarvi di assaggiare è:

  • Vinho verde, è un vino giovane e fruttato, non molto forte quindi ottimo per il pasto;

  • Moscatel di Setúbal, vino liquoroso e dolce di origine romana, in quanto portarono la coltivazione del passito di Pantelleria.

  • Ginjinha Espineira, è il liquore portoghese per eccellenza, prodotto con ciliegie ha unsapore dolce e fruttato (generalmente e servito con all'interno proprio le ciliege, attenti ai noccioli!)

     

     

 

 

left_arrow.png right_arrow.png

 

© 2018 Dardano Roberto